La Storia

Imparare dal passato per costruirsi un futuro.

M&G Scuola Pallavolo nasce nel 2008 da un’idea di Rossano Romiti e Massimiliano Ortenzi, con l’obiettivo dichiarato di creare una società capace di mettere insieme, in unico progetto, le peculiarità e le eccellenze del panorama pallavolistico del fermano, rappresentate da Montegiorgio e Grottazzolina (da cui appunto l’acronimo M. & G.).
Che la pallavolo fosse nel destino di Grottazzolina e Montegiorgio è infatti ormai un’evidenza: Grottazzolina poteva contare infatti su una storia trentennale, culminata con un decennio di militanza nella Serie A2 fino alla storica finale promozione per l’accesso in A1 persa contro Forlì che ancora oggi riecheggia nelle stanze del Palasport o per le vie del paese; Montegiorgio, società decisamente più giovane, dalla sua rappresentava la culla di uno dei più fiorenti settori giovanili della regione, con numerosi ragazzi che nel tempo si sono dimostrati all’altezza anche di palcoscenici nazionali. Che però si potesse, con profitto ed in poco tempo, ristrutturare completamente una società ferita e svuotata, superando campanilismi anacronistici ed unendo le forze di due realtà un tempo distanti e rivali, questo davvero pareva troppo anche per chi è ottimista e lungimirante di natura.

Ebbene, quello che è rinato e che sta vertiginosamente crescendo a mo’ di araba fenice è una vera e propria galassia dinamica ed eterogenea, capace di accogliere tanti pianeti ed una miriade di ragazzi accomunati da un’unica passione: la pallavolo. Per questo parliamo di “M&G UNIVERSE”, un universo il cui vero motivo fondante è un lavoro d’eccellenza a livello giovanile (obiettivo autentico del primo nucleo dirigenziale ed ancora oggi leit motiv delle scelte societarie), espletando in pieno quella funzione sociale che lo sport DEVE avere. Al contempo, però, è stato sempre un fermo obiettivo quello di gettare le basi per soddisfazioni ad un livello sempre più alto (“Serie A in dieci anni…” il folle proclama iniziale!).

Quando si parla di eccellenze, nella nostra splendida “terra di marca”, spesso si vanno a sviscerare e scoprire le realtà imprenditoriali sulla base del fatturato, dell’aver saputo rispondere alla crisi economica continuando a produrre grandi profitti. In questo caso, invece, l’aspetto finanziario è realmente marginale, qui si parla di sport nel senso più autentico del termine, e la crescita si misura esclusivamente in termini di aumento di iscritti e tesserati, ossia di materiale umano su cui lavorare e da formare, allargando costantemente i propri confini anziché chiudersi in se stessi. Tanto che oggi il volley targato M&G Universe può descriversi con fierezza come un’espressione territoriale più che paesana, la massima realtà pallavolistica provinciale senza alcun timore di essere smentiti. E questo, ben attenti, non si misura tanto e solo per la categoria di appartenenza della “prima squadra” societaria, quanto per la vastità del movimento che rappresenta: oltre 200 praticanti, dal minivolley fino ai campionati seniores.