Vastes, due tiebreak in cinque giorni!

Grottazzolina – Altro (ennesimo dopo quello della scorsa settimana) tour de force per la formazione ammiraglia del movimento pallavolistico femminile grottese, che nell’arco di cinque giorni viene chiamata in campo per due matches letteralmente senza respiro. Parafrasando il titolo del noto film comico “Sette Chili in Sette Giorni“, dunque, ecco altri due tiebreak in cinque giorni che, peraltro, qualche etto lo avranno sicuramente fatto perdere alle splendide protagoniste in campo, vista la durata ed i contenuti agonistici di entrambi gli incontri.

Quella di sabato, sempre per continuare ad ispirarci alle pellicole cinematografiche, è stata una Vastes letteralmente da Dr. Jeckill & Mr. Hyde, in quanto nel corso del match abbiamo assistito ad una clamorosa trasformazione dell’eptetto in campo su sponda grottese, sia per le interpreti scelte del corso del match da parte di coach Tegazi, sia per come la partita è svoltata dopo due parziali da incubo.
Una Vastes che parte contratta, prova a rispondere punto su punto alle bordate di Spitoni e compagne ma non dà mai la sensazione di essere serena e tranquilla, come un match interno dopo una vittoria netta di sette giorni fa poteva far sperare.
Il primo parziale scorre dunque in sostanziale equilibrio, ma con San Severino che ha sempre dato l’impressione di averne di più, raccogliendo tanto dalla battuta e dalle bordate di Spitoni e Beciani.
Malgrado l’organico numericamente ridotto all’osso, coach Mosca riesce a sfruttare bene le caratteristiche delle proprie ragazze che esprimono una pallavolo tignosa, ordinata ed efficace; di contro la Vastes soffre, si disunisce e sbaglia troppo soprattutto in situazioni dove invece eliminare l’errore diretto rappresenterebbe di per sé un ottimo punto di partenza.


Sul finale di secondo set, il peggiore in assoluto disputato da Ricci e compagne, cambia però completamente la scena. Complici un paio di sostituzioni azzeccate da parte di coach Tegazi, che mette nella mischia Aliberti e Perini, la partita svolta. La Vastes comincia a ribattere punto su punto alle schiacciate della Tormatic, che di contro allenta un pochettino la pressione complice un secondo parziale condotto con troppa tranquillità.
Capancioni può finalmente giocare con palla più comoda, servendo al meglio le proprie bocche da fuoco; dall’altra parte della rete cala invece il rendimento della pari ruolo Drapelli (perfetta fino a quel momento), e la squadra ne risente.
Il parziale vinto sul filo di lana ridà sicurezze e certezze ormai perdute alle blu-fucsia di marca locale, che nel quarto set giocano alla perfezione di fatto invertendo quanto visto nel secondo, di nettissima marca sanseverinate.
Prestazione sontuosa di Forti, trasformata dal nuovo assetto e capace di spolverare angoli di campo imprendibili per la pur organizzata difesa ospite.
L’esperienza e tranquillità indotta alle compagne dalla presenza di Aliberti, finalmente di nuovo protagonista dopo la maternità che l’ha tenuta lontano dal campo per qualche tempo, aiuta tutte le compagne ad esprimersi con più scioltezza, tornano i sorrisi ed anche le situazioni più complicate (azioni lunghe e turni di ricezione insidiosi) vengono affrontate con lucidità e consapevolezza.
Ne viene fuori un crescendo che culmina con una vittoria al quinto set, dopo oltre due ore di battaglia, che premiano una Vastes che ha avuto un grandissimo merito: crederci sempre.

8^ Giornata: Vastes Grotta 50 – Tormatic San Severino Volley 3-2

Vastes Grotta 50: Aliberti, Andreozzi (L1), Bottoni, Capancioni, Concetti (L1), Di Chiara, Ferroni, Forti, Marini (L2), Moscati, Perini, Ricci (K), Sabbatini, Sgarzoni. All. Tegazi   All2. Perini

Tormatic San Severino Volley: Beciani, Ciccarelli, Drapelli, Meschini (L) (K), Paoloni, Potenza, Salvetti, Spitoni, Uncini. All. Mosca   All2. Crescenzi   Dir. Acc. Martini

Arbitro: Ubaldi Fabio
Parziali: 23-25 19-25 25-23 25-16 15-11

———————————————————————————————————————————–

Il turno infrasettimanale di Coppa Italia mette di fronte alla Vastes la US Pallavolo Senigallia, per la gara di ritorno degli ottavi di finale dopo il 3-1 subito all’andata in terra anconetana per mano delle ragazze di Paradisi, dove ad onor del vero va detto però che Grottazzolina si presentò in formazione più che rimaneggiata.
Per accedere ai quarti due soli risultati a disposizione, dunque: vincere col massimo scarto o, al più, concedere un parziale e poi vincere il golden set.


L’avvio di match sottotono è lo stesso del sabato precedente per la formazione di Tegazi, che pur provando a controbattere alle ospiti non riesce a trovare continuità, e spreca anzi le pur ghiotte occasioni presentatesi per rientrare in gara.
La reazione però stavolta arriva già nel secondo game, con Grottazzolina abile a trovare continuità e prendere margine, fino a chiudere con un discreto gap.
Nel terzo parziale tuttavia la Vastes inciampa nuovamente, peccando di continuità e pagando a caro prezzo la grinta ospite, pienamente consapevole del fatto che portare a casa il set avrebbe significato continuare il proprio sogno di Coppa.
Chiuso dunque il terzo set in favore di Senigallia sul 22-25, entrambe le squadre approfittano di quello che di fatto è diventato poco più che un allenamento per ruotare gli effettivi a disposizione. Sul fronte grottese buone indicazioni arrivano da Angelica Perini e Elisa Concetti, con quest’ultima che sta riprendendo la sua forma dopo l’infortunio alla caviglia che l’ha tenuta lontano dal terreno di gioco per quasi tutta la prima parte del torneo. Praticamente perfetta la prestazione di squadra nel quarto set, dove a Senigallia rimangono davvero poco più che le briciole.
Il tie break scorre punto a punto ma alla fine è la Vastes a disporre la zampata vincente bissando di fatto quanto messo in pratica il sabato precedente. Ora testa di nuovo al campionato, perché già domani è tempo di riscendere nuovamente in campo ad Ancona, distante solo due punti in graduatoria.

Coppa Marche Ottavi di Finale: Vastes Grotta 50 – US Pallavolo Senigallia 3-2

Vastes Grotta 50: Aliberti, Andreozzi (L1), Bottoni, Capancioni, Concetti (L1), Di Chiara, Ferroni, Forti, Marini (L2), Moscati, Perini, Ricci (K), Sabbatini, Sgarzoni. All. Tegazi   All2. Perini

US Pallavolo Senigallia: Amadio, Antonietti, Berluti (K), De Costanzo, Esposto, Gambelli, Ottavi, Perelli, Saraga (L), Taraborelli, Tomassoni, Verzolini. All. Paradisi   Dir. Acc. Baroncioni

Arbitro: Fogante Aldo
Parziali: 22-25 25-18 22-25 25-14 15-13